Il 10 aprile 2017 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, Serie Generale n. 84, il Testo del Decreto Legge 9 febbraio 2017 n. 8, coordinato con la legge di conversione 7 aprile 2017, n. 45 "Nuovi interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016 e del 2017".

Di seguito alcune delle novità per professionisti e progettisti.

La responsabilità della ricostruzione sarà dei comuni e non degli Uffici speciali per la ricostruzione; che potranno comunque essere chiamati in causa dagli enti locali.

Per quanto concerne gli immobili danneggiati dal sisma ma fuori cratere, spetta agli stessi proprietari effettuare la richiesta di contributo e non più al Commissario che in precedenza doveva individuare tali immobili.

Le Schede AeDES non incidono sul tetto massimo degli incarichi fissato per legge, i professionisti dovranno però essere iscritti agli ordini e all'apposito elenco speciale e dovranno avere una abilitazione all'esercizio professionale relativamente a competenze di tipo tecnico e strutturale nell'ambito dell'edilizia.

Viene fissato al 31 luglio 2017 il termine ultimo per presentare la documentazione relativa alla riparazione danni lievi; dopo tale data non può più essere richiesto il contributo.